I 5 trucchi per ristrutturare in maniera ottimale il tuo capannone!

I 5 trucchi per ristrutturare in maniera ottimale il tuo capannone!

Gerardo No Comment
Capannnoni

Disperato perché non riesci a ristrutturare per bene il tuo immobile?

Non riesci a trovare un ottimo architetto? O vuoi dedicare tempo alle cose importanti come famiglia o lavoro?

Ecco per te qualche consiglio per risparmiare tempo e per ristrutturare in modo semplice il tuo capannone.

Scegli con cura i tuoi materiali!

Scegli i materiali secondo le tue esigenze! Ad oggi ci sono diversi materiali da costruzione nel mercato, alcuni più innovativi altri invece più tradizionali, tutti con caratteristiche diverse a seconda delle tue esigenze. Ti consiglio, prima di acquistare del materiale, di studiare il tuo magazzino e l’ubicazione di questo (ad esempio se è situato in una zona sismica oppure conoscere con precisione l’altezza del tuo capannone). Tutti i vari fattori potrebbero comportare l’adozione di un materiale rispetto ad un altro.

Perciò prima di prendere delle decisioni affrettate, impara a conoscere per bene il tuo capannone!

 

Non potrai mai ristruttura da solo!

Non credere di poter ristrutturare il tuo capannone con il tuo amico muratore! Non è più così semplice. Oggi non è più come trent’anni fa, le leggi sono cambiate, i controlli si sono intensificati e allo stesso tempo la mentalità delle persone è cambiata. Ad oggi servono infatti persone preparate in grado di stilare progetti, saperli applicare e soprattutto sapervi far felice!

 

Seleziona con cura il tuo architetto!

Seleziona con cura un buon architetto! Non scegliere l’architetto perché è un tuo amico! La ristrutturazione di un immobile in generale è una cosa seria, cosa in cui andrà investito del denaro, e se fatta bene renderà magnifico il tuo futuro.

Ricorda sempre che l’architetto professionista è anche la base dal punto di vista giuridico: sarà infatti in grado di fornirti delle spiegazioni sulle agevolazioni per le ristrutturazioni (come gli incentivi per il fotovoltaico) piuttosto che sarà in grado di consultare i vari piani regolatori emessi dal comune dove è ubicato il tuo capannone.

Consiglio inoltre, se avete ricevuto una raccomandazione da un amico, di scegliere un architetto in base agli immobili già costruiti o ristrutturati. Potete infatti chiedergli di visionare un immobile costruito da lui. Un altro metodo molto utile per scegliere un architetto è informarsi sulla reputazione che ha l’architetto in questione; cercate sul web, sulle recensioni, insomma fatevi un’idea sul tipo di persona che andrà a ristrutturare il vostro capannone.

Vi invito inoltre, prima di accettare e firmare un contratto con un determinato architetto, a chiedere diversi progetti a diversi professionisti in modo tale da avere un ‘idea più completa e più chiara sul vostro progetto.

 

Concentrati sul progetto e sul tuo capannone!

Una volta selezionato l’architetto concentrati solo su di lui e sul tuo capannone! Inizialmente non cercare di metterti tra l’architetto e il progetto. Fai in modo tale che l’architetto esprima tutta la sua bravura e professionalità dal progetto stesso. Dopo di che se vi sono delle modifiche o delle volontà ulteriori parlatene e discutetene. Sicuramento l’architetto in base alle conoscenze saprà consigliarvi.

 

Notifica e appunta tutti i costi

Ricordati di tenere sotto controllo anche i costi che un’adeguata ristrutturazione può apportare! Una ristrutturazione di un capannone mediamente costa dai 500 fino ad 800 euro al metro quadro. Nonostante ciò sul mercato si possono trovare grandi offerte. Perciò prima di intraprendere una ristrutturazione prendi carta e penna e scrivi i costi che dovrai sostenere.

 

Ecco per te qualche consiglio. Se li seguirai sono certo che la tua ristrutturazione andrà a buon fine senza brutte sorprese!

 

Fonte:

https://tuttopercasa.pianetadonna.it/come-ristrutturare-un-vecchio-capannone-216626.html

Commenta

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On PinterestVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram